Come agire in caso di incidente con auto aziendale: burocrazia e responsabilità

Già un incidente di per sè è un fatto spiacevole, ma le cose possono complicarsi qualora il sinistro avvenga con un’auto aziendale.
In questo caso la burocrazia è differente e richiede passaggi aggiuntivi rispetto ad un incidente classico che vede coinvolto un veicolo di proprietà.

Innanzitutto il Codice della Strada prevede che chiunque abbia a disposizione un’auto aziendale per un tempo superiore a 30 giorni all’anno abbia l’obbligo di registrarsi alla Motorizzazione. Non è cosa rara vedere auto incidentate appartenenti ad aziende che hanno subito danni provocati dai dipendenti e tale fattispecie è spesso dibattuta in sede giudiziaria.
Una ragola fondamentale è stabilita dalla legge e si basa sul seguente enunciato: “il lavoratore è responsabile del danno che provoca intenzionalmente o per negligenza al datore di lavoro”. La negligenza del dipendente è determinabile secondo tre gradi, sulla base della responsabilità determinata: negligenza lieve, media, grave.

Come agire in caso di incidente con auto aziendale

Alla luce di quanto sopra descritto risulta importante, anche a tutela del dipendente stesso, chiarire quanto prima la dinamica del sinistro.
Le auto incidentate è meglio non muoverle, soprattutto se i danni sono vistosi e gravi, inoltre chiamare le forze dell’ordine è un modo per certificare meglio l’accaduto, a maggior ragione se si tratta di auto aziendale.
Una compilazione precisa e puntuale del modulo cid di constatazione amichevole è buona cosa se il sinistro è avvenuto su strade cittadine o di paese. Se una delle due parti coinvolte riconosce la propria responsabilità o se la dinamica è chiara per tutti, si può procedere senza alcun problema alla compilazione del modulo cid senza che vi siano possibili discussioni, ma è consigliabile leggere attentamente le casistiche proposte, fare un buon disegno e sottoporlo alla firma. Entro tre giorni bisogna inviarlo alla compagnia assicurativa aziendale.

Diversamente, in caso di feriti o in caso di incidente grave, è meglio che siano le stesse forze dell’ordine ad aiutare nella ricostruzione dinamica dell’accaduto.

Una volta sistemata la questione in strada, bisogna tornare in azienda e informare il proprio datore di lavoro.
Il messaggio che deve passare è quello che si è fatto tutto il possibile per evitare il sinistro, perchè è proprio questo un punto fondamentale sia per il dipendente che per il titolare.
Infatti la discriminante potrebbe essere proprio il dolo o la colpa: la responsabilità ricadente sul lavoratore è determinabile sulla base del comportamento da esso tenuto nella situazione specifica. Se dal suo comportamento ne scaturisce un reato e quindi sarà accusato di negligenza grave, egli sarà autonomamente responsabile del sinistro e verrà punito secondo la legge penale. Se invece gli estremi saranno quelli della sfera civile, il danno provocato dal dipendente a persone o cose (e quindi anche alle auto incidentate) sarà rientrante nella sfera di responsabilità del datore di lavoro ed entrerà in gioco la compagnia assicurativa per le operazioni di risarcimento. La stessa compagnia di assicurazione potrà però sostenere la colpa grave del conducente (dipendente), la quale andrà provata.

Il processo burocratico che prevede la consegna dei moduli per stabilire il danno e quindi il valore del risarcimento da parte della compagnia assicurativa, sarà dunque del tutto simile a quello di un normale sinistro con l’auto di proprietà. Trattandosi però di una vettura aziendale, la compagnia stessa potrà “interagire” con il datore di lavoro per chiedere ulteriori accertamenti e informazioni in merito agli eventi e quindi i tempi di risarcimento e di chiusura pratica potrebbero allungarsi.

Fermo restando che il sinistro dovrà essersi manifestato durante l’attività lavorativa del dipendente, vi sono alcuni coefficienti di rischio che ne tengono conto, proprio sulla base della tipologia di lavoro svolto. Ciò però non può essere considerata come giustificazione per il conducente.

Appassionato di Archivio?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Archivio:

    Ancora nessun commento

JUGO > Archivio > Come agire in caso di incidente con auto aziendale: burocrazia e responsabilità