Le stanze dei tesori: i musei ‘minori’ di Firenze si fanno grandi

Le stanze dei tesori

Per un museo fiorentino dev’essere dura la vita se non si è un “big” come gli Uffizi o l’Accademia. In una città così ricca di cultura, infatti, si rischia di passare in secondo piano anche con un’offerta di prim’ordine.

Ecco allora l’idea: promuovere un’iniziativa comune per le realtà “minori”, accomunati da capolavori figli della passione per il collezionismo. “Le stanze dei tesori. Meraviglie dei collezionisti nei musei di Firenze” propone così, un percorso espositivo che comprende i musei Bardini, Horne, Palazzo Davanzati nel centro storico, la Fondazione Romano in Oltrarno (Piazza S. Spirito), lo Stibbert nel quartiere di Rifredi e il “museo sacro” Bandini a Fiesole. La sintesi è a Palazzo Medici Riccardi, con la mostra curata da Lucia Mannini con il coordinamento scientifico di Carlo Sisi. Maggiori informazioni sull’iniziativa sono disponibili sul sito web ufficiale.

Appassionato di Arte & Libri?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Arte & Libri > Le stanze dei tesori: i musei ‘minori’ di Firenze si fanno grandi