Roma: il Guercino inaugura i nuovi spazi espositivi di Palazzo Barberini

Guercino

L’arte di Giovanni Francesco Barbieri, soprannominato il Guercino, è protagonista a Roma, città nella quale l’artista di Cento (Ferrara) è stato attivo tra 1621 e il 1623. L’occasione è rappresentata dall’inaugurazione dei nuovi spazi espositivi di Palazzo Barberini, appositamente allestiti per l’evento dai curatori Rossella Vodret e da Fausto Gozzi, direttore della Pinacoteca Civica di Cento.

La mostra “Guercino 1591 – 1666. Capolavori da Cento e da Roma” nasce come tributo al Guercino e, al tempo stesso, un omaggio allo studioso britannico Sir Denis Mahon, da poco scomparso dopo una vita dedicata ad approfondire la conoscenza dell’artista italiano.

In mostra al Palazzo Barberini ci sono opere conservate nei musei e nelle collezioni di Roma e di Cento, così come nel Fondo Edifici di Culto del Ministero dell’Interno. Il corpus di dipinti si compone di ben 36 capolavori che, muovendosi lungo il percorso artistico del Guercino, accompagnano il visitatore alla scoperta del pittore emiliano.

Tornando alla location di Palazzo Barberini, da segnalare che i nuovi ambienti espositivi si sviluppano in un’area di più di 1000 mq. e costituiscono la seconda grande sede espositiva del polo museale romano, dopo quello di Palazzo Venezia.

Appassionato di Arte & Libri?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Arte & Libri > Roma: il Guercino inaugura i nuovi spazi espositivi di Palazzo Barberini