Siti archeologici aperti a Natale e Capodanno

A Pompei, il complesso monumentale delle Terme Suburbane, normalmente visitabile solo su prenotazione on-line, sarà accessibile liberamente. L’edificio posto all’ingresso di Porta Marina e un tempo in posizione panoramica sul mare è famoso per le sue sontuose decorazioni anche a carattere erotico.

Ad Ercolano, sarà possibile godere della vista degli scavi dall’alto della passerella della scarpata Nord, in uno scorcio panoramico alternativo. Sarà, inoltre accessibile, il padiglione della Barca, dove sono esposti oltre all’imbarcazione ritrovata sull’antica spiaggia, anche vari reperti marinari, e le Terme Suburbane.

Oplontis propone, oltre alla visita alla Villa di Poppea, la storia dell’archeologia dell’antica Oplontis attraverso un percorso espositivo- didattico.

L’Antiquarium di Boscoreale presenta, infine, ”Un lieto ritorno”, esposizione straordinaria ed in assoluta anteprima dell’affresco di Bacco sacrificante, proveniente da un ambiente della Villa di Asellius, rinvenuta tra il 1903 e il 1904 sulle pendici occidentali della collina della Pisanella, a Boscoreale.

L’affresco asportato da una parete della Villa e acquistato dallo Stato venne successivamente trafugato assieme ad altri pannelli. Successivamente grazie all’intervento del Nucleo Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale il dipinto fu ritrovato presso un mercato antiquario di Londra e restituito al Ministero per i Beni e le Attività Culturali. Il dipinto sarà, poi, ricollocato assieme a tutte le pitture provenienti dalla Villa di Aselliusus nel percorso espositivo permanente dell’Antiquarium.

Presso l’Antiquarium sarà anche possibile visitare la mostra ”I calchi”, dedicata alle vittime dell’eruzione del 79 d.C. e prorogata fino al 20 febbraio 2011.

Stabia, visita regolare a Villa Arianna e Villa S. Marco.

Il costo del biglietto e gli orari di visita saranno i consueti: 8,30 -17,00 (15,30).

Appassionato di Arte & Libri?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Arte & Libri > Siti archeologici aperti a Natale e Capodanno