Torino: riapre con un omaggio il Museo del Risorgimento Italiano

Museo Risorgimento

Per appassionati, turisti e curiosi si tratta di un’opportunità da non perdere per apprezzare da vicino le novità del museo, rimasto chiuso per ben cinque anni. Ad inaugurare il rinnovato Museo del Risorgimento Italiano di Torino è atteso, per venerdì 18 marzo, l’arrivo del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano.

Curato dal professor Umberto Levra, ordinario di Storia del Risorgimento dell’Università di Torino e presidente del Museo, il nuovo allestimento di un Museo all’avanguardia che non perde il suo ruolo di “custode” della memoria italiana.

Quello che si va ad inaugurare è un Museo rifatto nel percorso di visita, nell’ambientazione e nella comunicazione. L’illuminazione, i colori delle 30 sale, la cui scelta è stata effettuata in base a codici cromatici sempre riconducibili ai temi trattati, e l’utilizzo di molti strumenti di supporto alla visita, multimediali e non, assicureranno al visitatore un’esperienza unica nel suo genere.

Il periodo risorgimentale viene ora narrato in chiave italiana, piemontese ed europea. Le sale sono arricchite da filmati realizzati con immagini provenienti dalle più importanti collezioni europee e visibili su schermi di grandi dimensioni, così come ampi tavoli interattivi consentono ai visitatori di approfondire ulteriormente i temi sviluppati dai filmati.

Saranno esposti 2.579 pezzi, scelti tra i 53.011 posseduti, per raccontare al grande pubblico, le tappe che hanno portato all’Unità nazionale, in Italia, ma anche in quegli altri Paesi europei che sempre nell’Ottocento hanno combattuto per la propria libertà ed indipendenza.

La “messa in scena” del nuovo Museo è stata affidata all’arch. Richard Peduzzi, già Direttore dell’Accademia di Francia a Roma, e al suo staff, che hanno realizzato il progetto degli aspetti scenografici del nuovo allestimento. I nuovi spazi espositivi sono stati pensati come “stanze” costruite all’interno delle preesistenti sale museali.

A chi fosse interessato a visitare il museo dopo il periodo con entrata gratuita, ovvero dal 10 al 31 marzo, segnaliamo che le prenotazioni sono già sold-out fino al mese di giugno. Grande è, infatti, l’interesse per il ritorno all’attività del Museo del Risorgimento Italiano di Torino.

Appassionato di Arte & Libri?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Arte & Libri > Torino: riapre con un omaggio il Museo del Risorgimento Italiano