Valentina Movie: a Roma la mostra sull’icona dei fumetti

La mostra Valentina Movie

Oggi avrebbe quasi cinquant’anni, ma per Valentina il tempo non passa mai. Perché è un fumetto certo, ma anche e soprattutto perché è un’icona delle bellezza in tutta la sua complessità e sensualità. Lo sanno bene l’Archivio Crepax e Vincenzo Mollica, curatori della mostra Valentina Movie, la prima esposizione romana dedicata al celebre personaggio di Guido Crepax.

A dominare la mostra Valentina Movie sono le emozioni, in bilico tra sogno e realtà, esplorate attraverso sale tematiche in grado di raccontare il personaggio Valentina in tutti i suoi aspetti, anche quelli più misteriosi. Lo spettatore si immerge in un viaggio tra sagome a grandezza naturale, ambientazioni tratte dai disegni, installazioni e contributi video. Per i grandi appassionati ci sono poi 120 tavole originali delle 2.600 realizzate da Guido Crepax per Valentina.

Nel dettaglio, si sale dal primo piano, dedicato alla realtà, ovvero dal legame con l’attrice Louise Brooks e dallo stretto legame tra il fumetto di Valentina con il mondo del cinema. Con “Le origini: Valentina & Louise” si scopre il perché Valentina sia considerata un personaggio reale dei fumetti. Si passa poi alla particolarità tecnica della costruzione frammentata della tavola con bozzetti e storyboard originali (alcune tavole in movimento) in “L’innovazione: la struttura della tavola”. Ci sono poi testimonianze dal mondo della moda e della fotografia in “Testimonianze del tempo: la moda, la fotografia e la pubblicità”. Il percorso espositivo continua con “Lo scenario: Valentina nelle città”, “Il cast: Valentina, le altre e gli altri”, “L’occhio come obiettivo: zoom sui particolari”, “Gli oggetti di design e la presenza sulla rete”, “Lo studio dell’Autore: dal reale al surreale”, “L’inchiostro che libera la fantasia”, “La colonna sonora: dal jazz all’arte pop”, “Tuffo nell’inconscio: paure, sogni e allucinazioni”, “Guido Crepax: video d’Autore”, “Fantascienza: dal cinema all’insolito quotidiano” e “Ritorno a casa: il doppio e il riflesso”. Da segnalare, infine, il libro “Valentina come Louise Brooks: il libro nascosto”, dedicato all’evento e curato dell’Archivio Crepax e di Vincenzo Mollica.

Appassionato di Arte & Libri?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Arte & Libri > Valentina Movie: a Roma la mostra sull’icona dei fumetti