12 febbraio: ‘Dona un farmaco’

In tutte le farmacie che
hanno aderito e che esporranno la locandina dell’iniziativa, grazie all’impegno
di oltre 5.500 volontari, sarà possibile acquistare un farmaco da donare a chi
non può permetterselo. Saranno gli stessi farmacisti a consigliare il tipo di farmaco da banco di cui è maggiormente avvertito il
bisogno. Organizzata ogni anno dal “Banco Farmaceutico”;, la raccolta, grazie al gesto concreto di migliaia di donatori, ha
già raccolto oltre 300.000 medicinali. A beneficiare
della raccolta saranno le oltre 240.000 persone che vivono al di sotto della soglia di povertà, assistite dai 500 enti assistenziali convenzionati con il
“Banco Farmaceutico”
in tutta Italia. Lo scopo del “Banco Farmaceutico” è infatti quello
di rispondere al bisogno farmaceutico delle persone indigenti, al fine di educare l’uomo alla condivisione e alla gratuità.
L’iniziativa, promossa in collaborazione con la Federazione Impresa Sociale -
Compagnia delle Opere e la Lombarda, può contare anche quest’anno sul sostegno gratuito di due testimonial d’eccezione: Paolo Cevoli e Natasha
Stefanenko. “Ho incontrato il Banco nel 2001 – racconta Paolo Cevoli – quando un mio amico farmacista, che fa questa cosa qui, mi ha detto «senti Paolo perché non vieni a vedere, ci dai una mano». E’ da allora che sostengo questa bella iniziativa, ho anche chiesto a Natasha di accompagnarmi, perché un po’ di solidarietà, con tutto quello che abbiamo avuto noi dalla vita, mi sembra il minimo che possiamo fare”.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > 12 febbraio: ‘Dona un farmaco’