12 maggio, si celebra la Giornata dell’infermiere

Proprio in occasione della celebrazione, l’IPASVI, la "Federazione nazionale collegi infermieri professionali, assistenti sanitari vigilatrici d’infanzia", torna a chiedere che "a tutti i livelli governativi e amministrativi del nostro sistema sanitario, vengano attuate scelte più attente alla pianificazione delle risorse umane, a garanzia della tutela della salute dell’intera cittadinanza". Nonostante i giovani italiani sembrino sempre più gradire la professione di infermiere per il proprio futuro lavorativo, la situazione nostro paese, ma anche nel resto del pianeta, continua infatti ad essere delicata. Come sottolinea l’IPASVI: "la mancanza di personale sanitario sta assumendo un carattere di emergenza in tutte le regioni del mondo". Con la "Giornata internazionale dell’infermiere" si torna così a ribadire che "Un numero adeguato di personale sanitario permette di salvare vite e denaro". E’ stato dimostrato che la mancanza di personale porta all’allungamento drastico del periodo di degenza, a numerosi eventi avversi facilmente evitabili, alla mobilità e alla mortalità dei pazienti. Hiroko Minami, Presidente dell’International Council of Nurses (Icn), ha recentemente dichiarato: "un numero adeguato di risorse umane garantisce una drastica riduzione di errori (…), meno infezioni post operatorie dei tratti urinari, sanguinamenti del tratto gastrointestinale superiore, cadute, polmoniti e shock. L’odierna carenza globale degli infermieri rappresenta una minaccia evidente per gli Obiettivi di sviluppo del Millennio".Lo scorso 7 aprile, per la Giornata Mondiale della Salute (Lavorare insieme per la salute), anche il dottor Tim Evans dell’OMS aveva voluto sottolineare l’importanza dei lavoratori della sanità come vero "cuore" del sistema che si occupa della salute delle persone. Un giudizio tutto positivo che però contrasta con l’attuale situazione occupazionale. In Italia, ad esempio, l’IPASVI ricorda che il sistema sanitario nazionale risente della mancanza di circa 62.000 infermieri, un dato che emerge dal raffronto con lo standard di 6,9 infermieri per 1.000 abitanti stimato dall’Ocse come media nei Paesi europei, contro il 5,4 ogni 1.000 dell’Italia.La "Giornata internazionale dell’infermiere 2006", oltre a celebrare coloro che si prodigano per la salute pubblica, servirà quindi a sensibilizzare istituzioni nazionali ed internazionali sulla carenza cronica di personale qualificato che, purtroppo, è diffusa in tutto il mondo.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > 12 maggio, si celebra la Giornata dell’infermiere