1500, il numero per l’emergenza caldo

Particolare attenzione è garantita ai soggetti più a rischio, come gli anziani, affinché non siano lasciati soli nel disagio provocato dal gran caldo. Il 1500 offre inoltre consigli personalizzati per le diverse problematiche di volta in volta segnalate dagli stessi cittadini. Non solo, il numero verde funziona anche come sportello informativo per gli operatori socio sanitari, fornendo loro tutti gli approfondimenti contenuti nelle nuove linee guida messe a punto dal Ministero della Salute ad inizio estate .L’intento del ministero è stato infatti quello di avviare una politica di reale integrazione tra istituzioni sanitarie, servizi sociali e volontariato per offrire una vera "rete" di protezione e assistenza ai cittadini. In questo senso, recentemente è stata anche siglata una nuova convenzione con la Rai per un’informativa quotidiana alle ore 7,50 nell’ambito della trasmissione televisiva Uno Mattina.In questo spazio televisivo diversi esperti offrono consigli su come prevenire gli effetti dannosi per la salute conseguenti al caldo eccessivo e su quali precauzioni osservare con particolare riferimento agli ambienti di vita, di lavoro e alle condizioni delle persone più esposte ai rischi delle ondate di calore. Infine, alcuni giorni fa è stato firmato il primo protocollo d’intesa tra Ministero della Salute, Regioni, Comuni e Medici di medicina generale per contenere l’emergenza caldo nella popolazione anziana a rischio, finalizzata alla realizzazione di una vera e propria "Anagrafe delle fragilità". In base alle previsioni, ogni medico dovrebbe segnalare tra i 10 e i 20 soggetti a rischio, dati che consentiranno di controllare con particolare attenzione tra le 500 mila e il milione di persone.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > 1500, il numero per l’emergenza caldo