3 miliardi di dollari per lo Sprint del WiMAX

Per questo, Sprint Nextel ha deciso di indirizzare i suoi sforzi verso il WiMAX, impegnandosi a spendere 1 miliardo di dollari già nel 2007 e fino al doppio per l’anno successivo. L’obiettivo è infatti quello di partire entro pochi mesi con i primi servizi sperimentali e di raggiungere addirittura 100 milioni di utenti nel 2008. Un traguardo importante quello fissato da Sprint Nextel, che potrà però contare sulla collaborazione di altri colossi dell’elettronica come Motorola, Samsung e Intel. Con queste premesse, l’annuncio potrebbe quindi rappresentare un duro colpo per le altre evoluzioni legate al mondo della telefonia mobile, prima tra tutte la CDMA, una tecnologia wireless digitale che vede come leader del mercato la Qualcomm. Va ricordato che il WiMAX offre prestazioni più elevate e una maggiore flessibilità rispetto alle tecnologie concorrenti che funzionano secondo lo standard UMTS. Come spiega Intel, leader mondiale nell’innovazione dei chip, WiMAX è una tecnologia wireless che fornisce connessioni a banda larga e dal throughput elevato su lunghe distanze. Può essere utilizzata per diverse applicazioni, tra cui connessioni a banda larga di “ultimo miglio”, backhaul cellulare e hotspot, e connettività di fascia enterprise ad alta velocità per le aziende. Sprint Nextel punta così ad allargare la propria offerta con servizi avanzati dedicati non solo alla comunicazione, ma anche al redditizio settore dell’entertainment, come la musica digitale, i video e la navigazione a banda larga.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > 3 miliardi di dollari per lo Sprint del WiMAX