500 euro al kg per il caffè Kopi Luwak

Il metodo di produzione del Kopi Luwak è piuttosto singolare e prevede proprio la raccolta dei resti della digestione dei Luwak. Questi animali sono ghiotti delle rosse bacche mature del caffè. Dopo averle digerite, le espellono sotto forma di gruppetti di chicchi di caffè. Ed ecco la materia prima per il Kopi Luwak, un caffè che rivoluziona la tradizionale pratica della raccolta e tostatura, caratterizzato da un gusto delicato e dal sentore verde e floreale, con note di cioccolato e mandorla che solleticano il palato insieme al gusto delle spezie. La bevanda, il cui sapore pare sia davvero sublime, si può gustare nei Lino’s Coffe Shop di Parma e presto anche di Milano. Per scoprire tutto quanto c’è da sapere su questi "atelier del caffè", basta navigare sul sito web linoscoffee.com, dove ci sono consigli per orientarsi tra una seducente gamma di caffè aromatizzati, per informarsi sulla produzione di orzo da bevanda, sulle novità in tazzina e sulla galassia che ruota intorno al mitico chicco di caffè, attrazioni fatali per aficionados e aspiranti intenditori. Le iniziative sfornate alla velocità di un… espresso da Lino Alberini sono direttamente proporzionali al successo dell’azienda che sta trasformando la bevanda più consumata dagli italiani in uno stile di vita.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > 500 euro al kg per il caffè Kopi Luwak