7 aprile: Giornata Mondiale della Salute

Anche in Italia, secondo la "Federazione nazionale collegi infermieri professionali, assistenti sanitari vigilatrici d’infanzia" (Ipasvi), il sistema sanitario nazionale risente della mancanza di circa 62.000 infermieri, un dato che emerge dal raffronto con lo standard di 6,9 infermieri per 1.000 abitanti stimato dall’Ocse come media nei Paesi europei, contro il 5,4 ogni 1.000 dell’Italia. Il dottor Tim Evans, Assistente Direttore-Generale dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, ha così voluto sottolineare l’importanza dei lavoratori della sanità come vero "cuore" del sistema che si occupa della salute delle persone. L’attuale crisi di personale specializzato è però comune a tutti i paesi e ciò si giustifica con i mancati investimenti per l’educazione alla professione, ma anche per l’intera gestione del comparo dei lavoratori della sanità. Nel mondo, un esempio su tutti è quello dell’Africa sub-sahariana, dove il problema HIV/AIDS è pandemico e ci sono solo 750.000 operatori sanitari per un’area in cui vivono 682 milioni di persone. Per sensibilizzare l’opinione pubblica, i governi e gli enti internazionali sull’attuale situazione di crisi, l’OMS ha quindi deciso di dedicare la Giornata Mondiale della Salute 2006 al problema della carenza della forza lavoro nel settore sanitario. Il 7 aprile 2006, in tutto il pianeta, centinaia di organizzazioni si daranno da fare con manifestazioni finalizzate a concentrare l’attenzione sul problema dei lavoratori, nonché a celebrare la dignità ed il valore del lavoro per la salute.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > 7 aprile: Giornata Mondiale della Salute