7 km da Gerusalemme, con Luca Ward

Ha infatti perso il lavoro e, come se non bastasse, non sta bene, sua moglie lo ha abbandonato portandosi via la figlia e non ha risorse. Così, per una ragione indecifrabile, si trova a camminare sulla strada che da Gerusalemme va verso il mare. A 7 km, non lontano da Emmaus gli si fa incontro un uomo con una tunica, coi sandali, che gli dice di essere Gesù. "L’avevo detto che sarei tornato…" Alessandro lo prende per un artista di strada, gli risponde che non ha "voglia di queste fesserie e poi non ha soldi", lo invita a cercarsi un altro. Ma il "Gesù" insiste, lo chiama per nome, gli dice di averlo "convocato" e mostra di sapere molte cose di lui. Alessandro, colpito, e anche impaurito gli dice "… va bene, tagliamo corto, se sei Dio dimostramelo, fa’ un miracolo, fammi vedere mia madre morta…".Inizia così il rapporto fra i due, con le domande di Alessandro e le risposte di questo originale interlocutore che sembra sapere tutto della vita del pubblicitario. Gli mostra gente del tutto normale, ma rappresentativa di sentimenti e di azioni fondamentali: la generosità, la violenza, la tolleranza, le differenze. E poi i media, così devastanti. Attraverso vicende "normali" emergono dunque le grandi verità. Il Gesù è sempre più umano. I due sorridono, c’è ironia, autocritica, in entrambi. Cosa accadrà ad Alessandro nel momento del ritorno alla quotidianità? Con Luca Ward, Alessandro Etrusco, Rosalinda Celentano, Alessandro Haber, Eleonora Brigliadori, Emanuela Rossi e Isa Barzizza, "7 km da Gerusalemme" arriva al cinema venerdì 4 maggio.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > 7 km da Gerusalemme, con Luca Ward