A Casa con i suoi: bello essere single

Tra i due la sintonia è immediata, ma il problema è che Trip non sente il bisogno di formare una famiglia, poiché la sua teoria è che, fin quando ha tutto gratis, ha una bella stanza e mamma fa il bucato, “è meglio di un albergo di prima categoria!". Paula cercherà di cambiare le sue abitudini, abbattere le sue resistenze e lasciare in lui il desiderio. Riuscirà nella sua difficile impresa? Diretto da Tom Dey e scritto da J. Astle e Matt Ember, "A Casa con i suoi" si può definire una classica commedia romantica hollywoodiana, con un Matthew McConaughey che ricorda proprio sé stesso in "Come farsi lasciare in 10 giorni". Molto single, molto scapolo. Ricorda un po’ anche "Hitch", con Will Smith, convintissimo del suo status symbol, proprio come Tripp . La sicurezza è un Matthew McConaughey molto acclamato negli USA in questo periodo: "People" lo ritiene l’uomo più sexy del mondo". Poi c’è una Sarah Jessica Parker, brava e bella e, seppure non come una volta, molto sexy. Film che rispetta le aspettative di un pubblico alla ricerca di un paio d’ore di spensieratezza, di comicità, ma anche di dolcezza. "A casa con i suoi", diretto da Tom Dey, è interpretato da Matthew McConaughey, Sarah Jessica Parker, Zooey Deschanel, Justin Bartha, Bradley Cooper, Terry Bradshaw e Kathy Bates. In Italia uscirà venerdì 31 marzo su distribuzione UIP Italia. Michele Moscoloni

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > A Casa con i suoi: bello essere single