A ferrara per il Salone del Restauro

Quest’anno, inoltre, l’evento assume particolare rilievo in quanto cade proprio nel centenario della nascita di Cesare Brandi, il "teorico" del restauro per definizione. Gli addetti ai lavori ed i semplici appassionati potranno godere dei laboratori didattici con restauri dal vivo, degli stand animati da artigiani e dei numerosi convegni incentrati sulle tematiche più diverse, che costituiscono un’importante fonte di aggiornamento e di sensibilizzazione. Tra gli eventi più interessanti del Salone del Restauro 2006 si segnalano i contributi sul cartone farnese di Michelangelo usato dal Pontormo come modello per il celebre "Venere e Amore" conservato all’Accademia di Firenze ed il convegno "Il colore negato, storie e vicende delle pitture murali imbiancate", tema inconsueto e ancora poco indagato che prelude all’incontro "Il colore ritrovato" previsto nella prossima edizione del Salone. Grande attesa c’è poi per la presentazione della rinascita del Teatro Petruzzelli, edificio simbolo della città di Bari, devastato da un incendio nel 1991. Il restauro degli apparati decorativi del Foyer costituisce il terzo atto dei grandi interventi di recupero di teatri italiani già presentati in Salone: La Fenice di Venezia e il Teatro alla Scala di Milano. L’arte del restauro è inoltre declinata nella incredibile varietà delle sue applicazioni, anche quelle meno note, come nel caso degli strumenti musicali antichi, con la possibilità di assistere dal vivo alle delicate operazioni di restauro e di ammirare pezzi rari e preziosi provenienti dal Museo della Galleria dell’Accademia di Firenze o la collezione di liuti presentati nello spazio della Fondazione Cassa di Risparmio di Cento. Punto di incontro tra imprese, istituzioni e università, il Salone del Restauro 2006 propone la novità assoluta della partecipazione di Assorestauro (Associazione Italiana del restauro dei beni Architettonici, Artistici ed Archeologici) con la presentazione della Scuola del Restauro di San Pietroburgo, nata grazie alla collaborazione con ICE, KGHIOT (Sovrintendenza ai Beni Culturali di San Pietroburgo) e Federchimica: proprio a Ferrara l’attività della scuola debutterà con l’avvio dei corsi teorici.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > A ferrara per il Salone del Restauro