A Milano, Bellezza batte Fumo 1 a 0

Insomma, il fumo abbruttisce. Ecco perché, il 16, 17 e 18 febbraio in Piazza del Duomo a Milano, sarà allestita un’Unità Mobile dove tutte le fumatrici, di età compresa tra i 30 e 65 anni e che intendano smettere di fumare, potranno sottoporsi gratuitamente ad una valutazione dell’età biologica della propria pelle effettuata dalle specialiste dell’Associazione Donne Dermatologhe Italia (DDI). La visita è propedeutica ad un eventuale inserimento nel progetto "Bellezza batte Fumo 1 a 0" promosso da Comune di Milano che comprende un programma individuale per smettere di fumare, controlli periodici della pelle e un supporto dietetico. Ritrovare la bellezza della pelle è infatti possibile: è vero che fumare provoca danni evidenti, ma è vero anche che l’invecchiamento della pelle causato dal fumo è reversibile. Uno dei primi effetti visibili della sospensione del fumo si nota sulla pelle che riacquista un nuovo tono e un nuovo colorito. Smettere di fumare consente infatti una maggiore ossigenazione dei tessuti, una diminuzione dei radicali liberi che favoriscono l’invecchiamento e la degenerazione della pelle e, infine, un miglioramento dell’idratazione cutanea. Il progetto "Bellezza batte Fumo 1 a 0" si propone quindi di combattere il tabagismo lanciando un messaggio positivo: smettere di fumare ci rende più belli!

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > A Milano, Bellezza batte Fumo 1 a 0