Acqua e aminoacidi ramificati per vivere di più?

Forse è troppo presto per parlare di elisir di lunga vita, ma il cocktail di aminoacidi a catena ramificata si è rivelato davvero efficace nei topi di laboratorio. Importanti sono i risultati ottenuti dal team di scienziati italiani che ha lavorato alla ricerca (Università degli Studi di Milano, Università di Pavia, Università di Brescia e Istituto Auxologico di Milano).Semplicemente aggiungendo l’acqua "arricchita" alla dieta dei topolini, gli studiosi hanno potuto notare un miglioramento dell’aspettativa media di vita, pari a circa 95 giorni in più rispetto al gruppo di controllo (869 contro 774), e delle performance fisiche. Inoltre, i topolini che hanno assunto acqua con leucina, isoleucina e valina hanno mostrato anche una migliore coordinazione motoria e più resistenza fisica. Questi risultati, secondo i ricercatori, confermano e arricchiscono i dati raccolti da precedenti ricerche sugli aminoacidi a catena ramificata, tanto da richiedere test approfonditi sull’uomo per una terapia che potrebbe rivelarsi davvero utile per i soggetti in età avanzata o affetti da particolari patologie.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Acqua e aminoacidi ramificati per vivere di più?