Addio silicone, il seno cresce con le staminali

Presto, si potrà quindi definitivamente dire addio alle protesi in favore di un intervento decisamente meno invasivo. Il trattamento prevede infatti un semplice prelievo di grasso che verrà successivamente preparato per un rimpianto e dal quale verranno anche estratte cellule staminali somatiche autologhe. Queste ultime, indotte a diventare cellule di tessuto vascolare, permetteranno al grasso reimpiantato, attraverso un intervento di mastoplastica additiva, di rimanere vitale e di non essere riassorbito. Il tutto ad un costo che varia tra i 10 e i 12 mila euro. Il nuovo tipo di intervento promette di avere una diffusione tale da incentivare la nascita di centri interamente dedicati ad esso, come è già successo in Giappone e come presto accadrà a Seul e in Europa, dove sarebbero già varie decine le donne ad avere scelto questa tecnica.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Addio silicone, il seno cresce con le staminali