Aerei: presto una lista nera Ue

Presentata lo scorso 16 febbraio, la proposta arriva ora all’esame della Commissione, "spinta" dai recenti fatti di cronaca che hanno interessato il mondo dell’aviazione civile. Alle compagnie non ritenute idonee verrà quindi proibito di volare sopra i paesi dell’Unione. Jaques Barrolt, portavoce del Commissario Ue ai Trasporti, ha dichiarato: "Tutti gli Stati membri, tra cui l’Italia, saranno obbligati a stilare una propria lista". A Barrolt fa eco Rupert Krietemeyer che, dal canto suo, sollecita una veloce approvazione del nuovo regolamento: "Speriamo che la lista venga adottata al più presto: alla fine di quest’anno o all’inizio del prossimo". Tra i paesi che si stanno già muovendo per l’adozione della "black list" ci sono Gran Bretagna, Francia e Belgio, ma per un’effettiva validità a livello europeo occorrerà attendere il prossimo Consiglio Europeo, chiamato al voto con la modalità della "maggioranza qualificata". Una volta compilate e trasmesse ad un’apposita commissione, le "liste nere" di ciascuna nazione verranno controllate e contribuiranno alla stesura di una "black list" europea. Un compagnia aerea non ritenuta idonea al trasporto di passeggeri da una determinata nazione europea, non potrà infatti solcare i cieli di altri paesi dell’Unione.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Aerei: presto una lista nera Ue