Agli italiani piace l’OTC al supermercato

Elevato è anche il livello di soddisfazione di chi si è curato con un farmaco OTC, pari al 95%. Così come è interessante è il dato relativo al gradimento per la vendita di farmaci in luoghi diversi dalle farmacie che piace a quasi il 61% degli intervistati. L’81% sostieneperò che i farmaci da automedicazione non devono essere venduti senza che vi sia un esperto (in particolare, un farmacista) capace di dare i consigli adeguati. Oltre il 60% degli intervistati pensa che nei luoghi diversi dalle farmacie debba essere garantita un’offerta che, in termini di tipologie di farmaci messi a disposizione, sia uguale a quella delle farmacie".Sergio Daniotti, presidente di ANIFA, ha dichiarato: "Il primo dato importante che emerge dal rapporto è che il farmaco non può assolutamente essere assimilato ad altri prodotti del mass-market; le persone ormai denotano atteggiamenti maturi e capacità di utilizzare con oculatezza sia le informazioni selezionate sia le esperienze effettuate, per scegliere il medicinale più adatto, apprezzandone al contempo la facilità d’uso e l’efficacia".

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Agli italiani piace l’OTC al supermercato