Al via l’Heineken Jammin’ Festival 2010

Sabato 3 luglio gli headliner saranno gli Aerosmith, la band guidata da Steven Tyler che festeggia quest’anno i 40 anni di carriera. Mostri sacri del palcoscenico che lasceranno la scena, domenica 4 luglio, a una tra le formazioni più apprezzate del panorama pop punk: i Green Day di Billie Joe Armstrong, Mike Dirnt e Trè Cool. Lunedì 5 luglio saranno i Black Eyed Peas a farsi portabandiera del pop rap e che infiammeranno la serata di un festival che, a tarda ora, ospiterà anche i Massive Attack nel Late Night Show del Parco San Giuliano. La chiusura di Heineken Jammin’ Festival 2010, martedì 6 luglio, porterà la firma di una delle band più amate dal pubblico: i Pearl Jam, vere e proprie leggende del grunge.Headliner di primissimo piano, quindi, ma anche un cast di altissimo profilo. L’esibizione degli Aerosmith, sabato 3 luglio, verrà infatti preceduta da quelle di La Fame di Camilla e Plan De Fuga che lascerà poi spazio al sound britannico dell’alternative rock gallese degli Stereophonics e del rock puramente irlandese dei The Cranberries di Dolores O’Riordan, dei fratelli Limerick e di Fargal Lawler.Le band di casa nostra sono da sempre un punto fermo di Heineken Jammin’ Festival: quest’anno i Bastard Sons of Dioniso saranno i primi a salire sul palco domenica 4 luglio. A seguire i Rise Against e i Thirty Seconds To Mars. Airys (alias Syria) aprirà lunedì 5 luglio la terza giornata seguita dai Club Dogo, N.E.R.D. e Cypress Hill. Heineken Jammin’ Festival 2010 chiude quest’anno in grande stile come da tradizione, proponendo martedì 6 al pubblico del Parco San Giuliano, prima del concerto dei Pearl Jam, l’esibizione di Gomez, Gossip, Skunk Anasie e Ben Harper & Relentless7.Sull’imponente palco (larghezza 70m. altezza 24m. profondità 25m.) dell’edizione 2010, si alterneranno non solo gli artisti italiani e stranieri più famosi ma anche tanti gruppi emergenti per oltre 40 ore di musica dal vivo, mentre le molteplici attività allestite nei circa 700.000 metri quadrati dell’area del parco consentiranno a migliaia di appassionati di continuare a vivere un’esperienza unica in uno delle più grandi manifestazioni rock del panorama mondiale.Ma Heineken Jammin’ Festival, da sempre, non è solo musica: nell’area del Parco San Giuliano di Venezia verranno allestite infatti aree tematiche di intrattenimento che consentiranno agli appassionati di vivere l’atmosfera dell’evento anche attraverso lo sport, il relax e il divertimento. Quest’anno ai campi da calcetto, pallavolo e basket si affiancheranno l’area Beach con ombrelloni e sdraio, la Customization Area, dove a disposizione del pubblico ci saranno professionisti del body e nails painting, make up "artistico", tatuaggi all’hennè, extention, personalizzazione di sneakers e tshirt a cui si aggiungerà un’area interamente dedicata agli amanti dei graffiti, l’immancabile Store Heineken ma anche una Water War Area, dove due squadre avversarie si potranno sfidare in vere e proprie battaglie a suon di gavettoni, e infine un… miraggio: verrà messa a disposizione del pubblico anche una pista di pattinaggio sul ghiaccio, ovviamente sintetico. Al camping potranno accedere soltanto i possessori dei ticket validi per l’intera durata del Festival.Prenota un hotel a Venezia in occasione dell’Heineken Jammin’ Festival 2010. Scegli la struttura, risparmia sul prezzo e paga direttamente in hotel.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Al via l’Heineken Jammin’ Festival 2010