Al volante: codice più severo, ma più punti bonus

Le novità riguardano anche il foglio rosa che si potrà richiedere a 16 anni. Per quanto riguarda i limiti di velocità, chi li supera di 40 km/h si vedrà comminata una sanzione fino a 1.500 euro (sospensione patente di 6 mesi), che passano a 2.000 circa se il limite viene superato di 60 km/h (patente revocata). Dura la vita anche per chi si ubriaca o fa uso di droghe. Arresto fino a 2 mesi (commutabili in servizi socialmente utili), con ammenda da 500 a 2.000 euro e fermo amministrativo dell’auto per 3 mesi, per chi guida sotto effetto di droghe. La stessa ammenda viene comminata a chi è ubriaco, che rischia grosso poi in caso di incidente, soprattutto nel caso degli autisti di autobus.Per chi utilizza telefonino o iPod mentre è alla guida, la multa va invece da 148 a 594 euro, con possibile sospensione della patente da 1 a 3 mesi nel caso di recidività. Per cellulare e lettore multimediale non è più prevista la sottrazione di cinque punti in patente. A proposito di punti, da segnalare che gli autisti virtuosi avranno ben 4 punti di bonus (anzichè 2) se non hanno commesso infrazioni da decurtazione di punti nell’ultimo anno. Queste sono solo alcune delle novità in arrivo. Prima di chiudere questa breve panoramica teniamo però a segnalare che per l’omissione di soccorso causata da ubriachezza o uso di sostanze stupefacenti, l’arresto è da 3 a 8 anni e di fino a 10 per i recidivi.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Al volante: codice più severo, ma più punti bonus