Albanese porta in sala Cetto La Qualunque

La sceneggiatura è scritta da Antonio Albanese e da Piero Guerrera, con la collaborazione di Giulio Manfredonia. Nel cast, oltre ad Antonio Albanese, figurano Sergio Rubini, Lorenza Indovina, Salvatore Cantalupo e Luigi Maria Burruano.Il direttore della fotografia è Roberto Forza, i costumi di Roberto Chiocchi, la scenografia è di Marco Belluzzi, il montaggio è di Cecilia Zanuso, le musiche originali sono de la Banda Osiris. L’uscita del film è prevista per l’inizio del 2011.Il noto personaggio di Cetto La Qualunque, un imprenditore calabrese corrotto depravato e ignorante – quello di "più pilu e cemento armato", per intenderci – debutta al cinema con una storia originale. Perché Cetto La Qualunque torna in Italia dopo una lunga latitanza all’estero? E’ stata una sua scelta? O qualcuno trama nell’ombra? Con lui rientrano anche una bella ragazza di colore ed un bambina di cui non riesce a ricordare il nome: la sua nuova famiglia. Al ritorno in patria Cetto ritrova il fidato braccio destro Pino e la famiglia di origine: la moglie Carmen e il figlio Melo. Ovviamente far convivere il tutto non sarà facile. I suoi vecchi amici lo informano che le sue proprietà sono minacciate da una inarrestabile ondata di legalità che sta invadendo la loro cittadina. Le imminenti elezioni potrebbero avere come esito la nomina a sindaco di Giovanni De Santis, un "pericoloso" paladino dei diritti. Così, Cetto, dopo una lunga e tormentata riflessione in compagnia di simpatiche ragazze non ha dubbi e decide di "salire in politica" per difendere la sua città. La campagna elettorale può cominciare…

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Albanese porta in sala Cetto La Qualunque