Albertini si ritira, ora la panchina

Pur essendosi aggiudicato lo scudetto con i "blaugrana" nella stagione 2004/2005, Albertini quest’anno non è riuscito a trovare un club, maturando la decisione di intraprendere la carriera da allenatore. Per annunciare la propria decisione, Demetrio Albertini ha dichiarato: "Dopo una carriera come la mia penso che sia inevitabile studiare come allenatore". Nato a Besana in Brianza (Milano), il 23 agosto del 1971, Albertini ha indossato la casacca del Milan dal 1988 al 2002, aggiudicandosi ben cinque scudetti e tre Coppe dei Campioni. Nella stagione 2002-2003 si trasferisce in Spagna, dove gioca con l’Atletico Madrid, per poi tornare in Italia l’anno seguente, con i colori della Lazio. L’ultima stagione, la 2004-2005 , ha invece visto Albertini dividersi tra Atalanta (14 partite, un goal) e Barcellona (5 presenze), vincendo il titolo della Liga Spagnola. per quel che riguarda la maglia azzurra, invece, "il ragioniere" ha collezionato 79 presenze, partecipando ai mondiali del 1994 e del 1998 e agli europei del 1996 e del 2000. Negli ultimi giorni, Roberto Donadoni, ex compagno ai tempi del Milan ed ora allenatore del Livorno, aveva provato a convincere Albertini a continuare. Irremovibile nella sua scelta, Demetrio Albertini lascia il calcio giocato a 34 anni. Nel futuro c’è il corso d’allenatore e una panchina, magari di Serie A.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Albertini si ritira, ora la panchina