Alien vs Predator, con Raoul Bova

Nel film Bova, ribattezzato dagli americani come il nuovo Marcello Mastroianni, veste i panni di un archeologo italiano, Sebastian De Rosa, selezionato assieme ad altri scienziati ed avventurieri, per far luce su una nuova scoperta in Antartide. Proprio tra i ghiacci è stata rinvenuta un’antica piramide rimasta per molto tempo sepolta sotto uno spesso strato di ghiaccio. Raggiunta la destinazione, gli esperti divengono i testimoni di una lotta fantascientifica tra due razze aliene, che hanno intrapreso la battaglia finale in un tempio Azteco nascosto sotto il circolo polare. Questi sono due dei personaggi storici del cinema fantasy, Alien e Predator. Per la regia di Paul W.S. Anderson (Resident Evil, 2002), il film vede protagonisti per la prima volta assieme l’Alien della saga nata nel 1979, con l’omonimo film di Ridley Scott (a seguire Aliens, Alien3 e Alien Resurrection), e Predator, apparso nel 1987 nell’omonima pellicola interpretata da Arnold Schwarzenegger. Grandi effetti speciali, in un mix di fantascienza e horror, fanno di “AVP” un film dedicato a tutti gli amanti del cinema fantasy. Tra i protagonisti di “Alien vs Predator” c’è anche Raoul Bova, oramai di casa nel dorato mondo di Hollywood: “all’inizio quando andavo a propormi mi dicevano meglio che te ne torni in Italia. Una cosa che ho preso come una sconfitta. Cosi’ ho cominciato a studiare l’inglese con grande impegno e anche il loro modo particolare di fare i provini e, alla fine, ce l’ho fatta e le loro facce sono cambiate, sono diventate carine". Una rivincita che Bova si è preso grazie anche al recente “Under the Tuscan Sun”, la recente commedia di Audrey Wells, e alle pubblicità girate per GAP e Bacardi, che lui stesso giudica fondamentali per la sua accresciuta notorietà all’estero. Proposte per nuovi film negli States non sembrano mancare a Raoul Bova, che per ora è impegnato nel trovare una sua dimensione a Los Angeles: “ti senti molto solo. Ogni sera c’è una festa e non sai mai se ti conviene andarci o no. Così a volte preferisco stare a casa. Anche per questo sto pensando di trasferire la mia famiglia in questa citta’ per sopportare meglio l’impatto di questa realtà”. Tornando ad “Alien vs Predator”, il film distribuito dalla 20th Century fox arriverà nelle sale italiane il 19 novembre, con un nuovo Raoul Bova che studia da Star.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Alien vs Predator, con Raoul Bova