Allarme phishing per quattro banche italiane

L’allarme arriva dai Websense Security Labs, da tempo impegnati nello sviluppo di software di Web filtering e applicazioni per la protezione Web e desktop. Le banche coinvolte dall’ultima ondata di attacco phishing sono state Credem, Banca Carige, Credito Valtellinese e RAS Bank. La tecnica utilizzata è la classica del phishing: programmatori malintenzionati creano false pagine di login, in tutto simili a quelle della banca di riferimento, per ricavare i dati di accesso dei veri clienti, i quali vengono attirati in queste pagine web da email ingannevoli nelle quali viene richiesto un reinserimento dei propri dati. Apparentemente inviate dalle rispettive banche, le mail sono però opera degli stessi malintenzionati che creano le pagine di login fasulle. Tutti i link contenuti nelle email rimandano infatti allo stesso server nel quale è contenuta la "trappola".Websense ha inoltre rivelato che, nonostante si tratti di una truffa ai danni di utenti italiani, i siti ingannevoli sono tutti ospitati negli Stati Uniti. Almeno per il momento, l’allarme relativo a questo caso sembra cessato ed i siti spariti, ma la raccomandazione resta quella di diffidare delle richieste di reinserimento dati personali che arrivano via posta elettronica, specie se si tratta di dati finanziari.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Allarme phishing per quattro banche italiane