Allergy Day: per vincere l’allergia

Quest’anno, inoltre, l’evento si avvale di un testimonial davvero speciale: si tratta di Gianluigi Buffon, il portiere della Juventus e della nazionale Italiana. Buffon ha dichiarato: "Mi fa piacere poter dare un contributo alla prevenzione e alla ricerca sulle malattie allergiche. Sono convinto che questo evento aiuterà molte persone." la manifestazione è infatti rivolta a tutti coloro che sono affetti da intolleranze e disturbi di natura allergica (circa 3 italiani su 10), tra le cause anche di altre malattie. Oltre al contributo di Gianluigi Buffon, anche l’intera Lega Calcio sarà impegnata in qualità di partner. Prima e durante le partite di Serie A e Serie B, del 25 e 26 febbraio, uno striscione ricorderà agli spettatori l’evento dell"’Allergy Day". Interessate saranno quindi: Ascoli, Bari, Bergamo, Bologna, Cagliari, Catanzaro, Cremona, Empoli, Mantova, Milano, Palermo, Parma, Pescara, Reggio Calabria, Rimini, Roma, Siena, Terni, Torino, Trieste, Vicenza. Al di fuori del mondo calcistico, saranno invece i 130 centri AAITO, SIICA e SIAIC a dar vita all’iniziativa, restando aperti per visite, controlli, informazioni, consulenze e distribuzione di materiale divulgativo. Di qualsiasi allergia si tratti, gli esperti spiegheranno i percorsi preventivi, i protocolli diagnostici e terapeutici che possono essere applicati nelle varie manifestazioni delle malattie allergiche.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Allergy Day: per vincere l’allergia