Allo studio il chewing gum contro l’obesità

La gomma anti-fame sarebbe infatti capace di liberare, attraverso la masticazione, un ormone con la proprietà di placare l’appetito nel soggetto. Tale sostanza, il Polipeptide pancreatico (Pp), viene assorbita dal corpo attraverso le mucose della bocca e non sembra avere controindicazioni, in quanto viene prodotta proprio dal nostro corpo. L’ormone Pp è, infatti, un regolatore naturale del senso di sazietà, la cui intensità dell’azione non è però la stessa in tutti gli individui.Superando le difficoltà legate alla somministrazione, magari con il chewing gum o attraverso uno spray nasale, i ricercatori inglesi sperano di poter sferrare, entro massimo 10 anni, un duro colpo al problema dell’obesità.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Allo studio il chewing gum contro l’obesità