Alzheimer: Non c’è tempo da perdere

Attualmente, infatti, i malati di Alzheimer sono ben 24 milioni in tutto il mondo, dei quali 500mila solo in Italia. Si tratta di dati che devono far riflettere, soprattutto in considerazione del fatto che gli esperti prevedeno un numero doppio di malati entro i prossimi vent’anni. Il problema Alzheimer, però, appare oggi sottovalutato. E’ quindi volontà della Federazione Alzheimer Italia chiedere al Governo di riconoscere l’Alzheimer come un’emergenza sanitaria e sociale ed invitare l’opinione pubblica a combattere lo stigma che tuttora circonda la malattia.Proprio la Federazione Alzheimer Italia, quale rappresentante nel nostro paese dell’Alzheimer’s Disease International, si pone quindi come un interlocutore non profit e diretto per quel che riguarda la ricerca medica e scientifica sulle cause, la cura e l’assistenza per la malattia di Alzheimer. La Federazione, che si occupa anche del supporto e sostegno dei malati e dei loro familiari e della tutela dei loro diritti in sede sia amministrativa sia legislativa, riunisce e coordina 47 associazioni che si occupano della malattia e opera a livello nazionale e locale per creare una rete di aiuto intorno ai malati ed ai loro familiari. Tornando alle celebrazione della 13esima Giornata Mondiale Alzheimer, le iniziative in programma nel nostro paese sono consultabili sul sito Internet di Alzheimer Italia.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Alzheimer: Non c’è tempo da perdere