Ambiente: Davos boccia l’Italia

La classifica, elaborata delle università americane di Yale e di Columbia, analizza molteplici fattori, tra i quali, otre ai vari livelli di inquinamento, anche le misure prese dai governi per migliorare le problematiche ambientali. Osservando i risultati dell’indagine emerge che sono ben 21 i paesi dell’OCSE a superare l’Italia, tra cui la maggior parte delle nazioni europee. Nell’indice della sostenibilità ambientale, la Finlandia mantiene saldamente il primato, seguita dagli altri paesi scandinavi. La poco invidiabile ultima posizione spetta invece alla Corea del Nord. Per quanto riguarda i paesi europei, se Francia e Germania ci superano rispettivamente di 30 e 35 posizioni, Spagna ed Belgio si trovano invece alle spalle del nostro paese, rispettivamente al 76° e 112° posto. La classifica, che come detto vede in testa la Finlandia, mette al secondo posto la Norvegia, seguita da Uruguay, Svezia e Islanda. Scendendo nelle posizioni troviamo il Canada sesto, subito prima di Svizzera, Guyana e Argentina. L’Austria chiude la top ten. Fanalini di coda della classifica mondiale della sostenibilità ambientale sono, oltre alla già citata Corea del Nord, l’Iraq, il Turkmenistan e Taiwan. A conti fatti bisogna prendere atto che l’Italia non è stata sorpassata esclusivamente da pesi poco industrializzati, come ad esempio quelli sudamericani o africani, ma anche da nazioni altamente industrializzate. Nel nostro paese, nonostante un costante impegno nell’ambito del miglioramento ambientale, messo in atto attraverso la riduzione della Co2 e con l’attiva partecipazione a progetti internazionali, la qualità dell’aria è ancora decisamente sotto la media e l’inquinamento è rimane in crescita.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Ambiente: Davos boccia l’Italia