Antonio Tamburro – Il senso del tempo

La mostra antologica, organizzata e realizzata dalla galleria Michelangelo di Roma, intende ripercorrere trenta anni della ricerca artistica di Antonio Tamburro: dal tema del ciclismo (uno sport che ama e pratica) al tema delle Spiagge; dalle Facciate dei palazzi alle ambientazioni nei Caffè; fino ad arrivare ai Centri urbani, in cui la pennellata frenetica dell’artista si colora di Pop attraverso il suo sguardo capace di osservare la realtà e trasformarla in arte mediante la linea e il colore.Leitmotiv di queste diverse fasi, infatti, è la grande forza espressiva e comunicativa che riesce ad infondere l’artista in ogni sua opera. Il colore si presenta come protagonista indiscusso, a volte appena accennato in una sorta di monocromia dai tratti astratti, altre volte emerge vigorosamente dalle ampie campiture e pennellate che conferiscono all’immagine un’immediatezza percettiva straordinaria.Tutto il lavoro di Antonio Tamburro si basa sulla figura umana. Anche quando non appare visibilmente nella scena rappresentata, questa è evocata da un luogo, un oggetto od un semplice particolare. Sono espressioni fugaci e sensuali, per lo più volti e corpi femminili che ricordano per alcuni versi gli eleganti ritratti di Giovanni Boldini; ma sono anche immagini fortemente contemporanee e spettacolarizzate nei tratti e nelle pose che rimandano ai grandi cartelloni pubblicitari delle metropoli. Ed è proprio la città ad ispirare Tamburro nelle scene confuse di affollati centri urbani che si trasformano, d’un tratto, in poetiche spiagge.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Antonio Tamburro – Il senso del tempo