Apple: l’evoluzione iPod passa per i video

Il player integra infatti il supporto per filmati MPEG-4 e H.264, oltre ad un ampio display a colori da 6,35 cm. Migliorata anche l’autonomia delle batterie, che ora raggiunge le 20 ore di utilizzo. Inoltre, con uno spessore inferiore a un centimetro e mezzo, il nuovo
iPod da 30GB occupa circa il 45% di spazio in meno del modello originale. L’iPod diventa quindi un accessorio in grado di regalare una rosa di funzionalità davvero impressionante: dalla possibilità di ascoltare audiolibri a quella di guardare presentazioni a diapositive corredate da musica, dal podcast ai video musicali, dall’agenda alla rubrica, dalle informazioni sul fuso orario alle
funzioni di cronometro. Non poteva mancare, naturalmente, la ghiera cliccabile tipica dei lettori Apple. Grazie alla superficie sensibile al tocco è possibile navigare fra i menu e accedere all’intera raccolta di musica, foto e video con un semplice gesto.
Aggiungendo un cavo opzionale, è inoltre possibile ascoltare la musica di iPod sullo stereo di casa oppure visualizzare video e fotografie sullo schermo di casa. Il tutto anche a distanza, grazie a iPod Universal Dock, la base per caricare e
sincronizzare iPod o per collegarlo all’impianto stereo e al televisore, e al nuovo comodo telecomando Apple Remote. Ricordiamo che con il negozio online
iTunes Music Store, Apple mette a disposizione oltre 1,5 milioni di brani o 15.000 podcast, che possono essere sul proprio Mac o PC e sincronizzati con iPod.
Disponibile in versioni da 30GB e 60GB, a partire da € 329, il nuovo Apple iPod è venduto anche nel nuovo colore nero brillante.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Apple: l’evoluzione iPod passa per i video