Arriva il .eu, ma l’Italia di Internet è indietro

La registrazione avverrà in tempo reale e vigerà la regola, ormai famosa, de "il primo che arriva sarà servito". Attualmente, i domini con estensione europea che risultano attivi sono 26.436, dei quali 663 in Italia: una cifra davvero bassa se raffrontata ai 7.701 della Germania. Pur evidenziando che i dati si riferiscono solo a coloro che hanno potuto fare richiesta del ".eu" nel "sunrise period", va comunque sottolineato come Internet non stia riscuotendo in Italia il successo che invece si registra in altri paesi europei. A dimostrarlo è l’ultimo rapporto Eurostat sull’utilizzo di Internet in Europa: "Internet usage in the EU25 in 2005". In Italia, infatti, il 62% dei cittadini (circa due su tre) non si sono mai connessi ad Internet, contro una media europea del 43%. Per quel che riguarda gli uomini del Belpaese, questi si connettono a Internet almeno una volta la settimana nel 34% dei casi, contro una media europea del 49% nell’Ue), mentre le donne nel 23%, a fronte del 38% di quelle europee. Gli studenti italiani arrivano invece al 66%, contro il 79% di quelli europei. Per le imprese della penisola vale invece un altro discorso: Internet lo si usa quasi sempre (92%), ma non per curare i propri affari. Solo il 54% delle aziende ha un sito web (62% in Europa) e l’aspetto dell’e-commerce è quasi ignorato, sia dalle stesse società che dai navigatori italiani.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Arriva il .eu, ma l’Italia di Internet è indietro