Asia Argento, l’incubo prima di Cannes

Così la produzione rassicurava i numerosi fan di Asia, annunciando però che l’attrice non era nelle condizioni fisiche di poter volare fino a Cannes. Oggi, a distanza di due mesi, un’intervista di Vanity Fair fa luce sull’incidente, che si rivela ben più grave di quanto era apparso inizialmente. Al mensile, la stessa Asia Argento ha confessato di aver rischiato la vita e che lo stress c’entrava ben poco. "Stavo per morire", ha ammesso, raccontando di aver sofferto di una pericolosa infezione all’utero, aggravatasi a causa del ritardo con il quale i medici sono riusciti ad individuare cosa avesse. E’ stata quindi necessaria un’operazione d’urgenza che, fortunatamente, ha messo fine a quello che la stessa Asia definisce come un incubo.

Sempre a Vanity Fair, l’attrice ha parlato del suo rapporto con Morgan, ex Bluvertigo, padre di sua figlia Anna Lou. "Adesso stiamo insieme e siamo felici – ha detto -. Sogno di avere tanti figli, anche se la cosa un po’ mi spaventa". Il matrimonio, invece, non pare essere una delle priorità per la coppia, soprattutto per Asia, convinta di non averne alcun bisogno: "Avere una figlia è come essere sposati. Abbiamo un legame profondo anche senza un contratto". L’attrice ha poi parlato del progetto musicale 23 A.M., creato proprio insieme a Morgan e per il quale hanno già inciso sei o sette brani, in uno stile che fonde le sonorità elettroniche anni ottanta dei Depeche Mode e il nu metal dei Deftones.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Asia Argento, l’incubo prima di Cannes