Assicurazioni rivelano il boom delle auto verdi

Nel periodo compreso fra gennaio e giugno 2010 la percentuale di nuove auto ecologiche – ovvero di veicoli con doppia alimentazione benzina e gpl o benzina e metano, elettriche, etc. – assicurate dai clienti tramite le 18 Compagnie di assicurazione presenti sul sito Cercassicurazioni.it raggiunge il 20% in molte aree d’Italia."Ciò significa che gli incentivi statali concessi fino a pochi mesi fa hanno permesso agli italiani di acquistare automobili che rispettano maggiormente l’ambiente – precisa Emanuele Anzaghi, Fondatore e Amministratore Delegato di Cercassicurazioni.it -. La presenza dell’incentivo ha spinto infatti i consumatori ad avvicinarsi all’auto green".Come accennato, la percentuale media di nuove immatricolazioni di auto meno inquinanti si aggira attorno al 20%, con differenze significative a seconda dell’area considerata: il primato spetta al Nord Italia, con una percentuale sulle nuove immatricolazioni intorno al 23,4%, mentre il fanalino di coda è rappresentato dalle Isole con circa il 15,4% di nuove immatricolazioni di auto green."Il primato nella graduatoria ecologica – continua Anzaghi – spetta al Nord, il secondo posto è occupato dal Sud, con circa il 22,3% di immatricolazione di auto ecologiche, seguito dal Centro (20%) e dalle Isole (15,4%). Se analizziamo il dato a livello regionale notiamo alcune sorprese: nonostante il Nord Italia guidi la classifica delle zone green, negli ultimi posti della graduatoria compaiono però province settentrionali come Trieste, Sondrio o Imperia, probabilmente a causa del ridotto numero di distributori di gpl e di metano presenti sul territorio".In particolare le analisi condotte a livello regionale e provinciale dall’Osservatorio di Cercassicurazioni.it rivelano che: le Regioni in cui si osserva la più alta percentuale di immatricolazioni di auto ecologiche sono nell’ordine: Emilia Romagna, Piemonte e Marche, con una quota che varia dal 32% al 26,8%; le Regioni meno green d’Italia sono invece Friuli Venezia-Giulia, Liguria e Valle d’Aosta, con una percentuale compresa tra l’11,8% e il 9,1%; fra le Province, quelle con più auto nuove a ridotto impatto ambientale sono Piacenza, Terni e Ravenna, mentre quelle meno green sono Trieste, Agrigento e Sondrio."Purtroppo – conclude Anzaghi – da aprile 2010, con il venir meno degli incentivi statali, notiamo una progressiva riduzione di immatricolazioni di auto ecologiche".

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Assicurazioni rivelano il boom delle auto verdi