Attività fisica: un toccasana per il cervello

Il ricercatore ha infatti evidenziato che nel cervello dei topi che si muovono su bastoncini rotanti, si produce in maggiore quantità una sostanza paragonabile a un farmaco antidepressivo.Il buon umore dipenderebbe dunque da una proteina, chiamata Vgf, presente anche nell’uomo. Tenere attivo il proprio corpo potrebbe quindi rivelarsi utile anche a livello cerebrale.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Attività fisica: un toccasana per il cervello