Baglioni e gli anni ’60: Quellideglialtri tutti qui

"Quellideglialtri tutti qui" è un doppio album che vede Baglioni impegnato con alcune delle canzoni che hanno scritto le pagine più belle della grande musica italiana degli anni ‘60. Da Modugno a Battisti, il nuovo lavoro passa in rassegna, grazie all’interpretazione di Claudio Baglioni, capolavori memorabili come "Se non avessi più te" (Bacalov, ’66), "Il nostro concerto" (Bindi, ‘60) – in doppia versione: modera e classica – "La canzone dell’amore perduto" (De Andrè, ‘65), "Io che non vivo" (Donaggio, ‘65), "Io che amo solo te" (Endrigo, ‘62), "Non arrossire" (Gaber, ‘61), "Vengo anch’io, no, tu no" (Jannacci, ‘68), "Se telefonando" (Morricone, ‘66), "Senza fine" (Paoli, ‘61) e "Vedrai vedrai" (Tenco, ‘65).Caratteristica importante di "Quellideglialtri tutti qui" è anche quella che vede il doppio cd diviso in due aree: moderna nella prima parte, sinfonica nella seconda, unite dal fatto di essere completamente "acustiche", eseguite senza l’ausilio di sequenze, suoni sintetici o campionamenti. Il nuovo lavoro di Claudio Baglioni è curato da Paolo Gianolio e vede impegnati nomi prestigiosi come Luis Bacalov, Gianfranco Lombardi, Luigi Lombardi e Massimo Zanotti; quattro ensemble orchestrali (Orchestra Roma Sinfonietta, Orchestra dei Colori, Orchestra Digital Records e la Czech National Simphony Orchestra (Praga) e un supergruppo di musicisti – guidati dallo stesso Gianolio (alle chitarre), con una sezione ritmica del livello della coppia Gavin Harrison (batteria), John Giblin (basso), il violino solista di Laura Marzadori e lo straordinario pianoforte di Danilo Rea ("Che cosa c’è", "Arrivederci", "Il mio mondo" e "Il nostro concerto"). Questa la tracklist:DISCO 1: Cinque minuti e poi; Io che amo solo te; Una lacrima sul viso; Insieme a te non ci sto più; Non arrossire; Che cosa c’è; Arrivederci; Fortissimo; Cento giorni; Il mio mondo; C’era un ragazzo; Un giorno dopo l’altro; Vengo anch’io non tu no; L’ultima occasione; Il nostro concerto.DISCO 2: Se non avessi più te; Il mondo; Amore che vieni, amore che vai; Io che non vivo; Le strade di notte; Canzone per te; Emozioni; Lontano lontano; Senza fine; la canzone dell’amore perduto; Nel blu dipinto di blu; Vedrai vedrai; Se telefonando; Una miniera; Il nostro concerto.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Baglioni e gli anni ’60: Quellideglialtri tutti qui