Bimbi obesi: diabete in agguato

Così serio
da far rischiare un infarto ad appena trent’anni o, quantomeno, da portare al
diabete. Per non parlare dei rischi che corre il cuore, che a trenta o quaranta
anni può già sembrare quello di un ultra cinquantenne, con tutti i problemi
circolatori che ne conseguono. A dipingere questo quadro a dir poco allarmante
è un gruppo di esperti italiani intervenuto al congresso dell’Easd
(European Association for the Study of
Diabetes) di Atene. Nel Belpaese, il 30% dei giovanissimi sotto i dieci anni è
sovrappeso, mentre 7 bambini su 10 sono addirittura obesi. A quindici anni
alcuni ragazzi soffrono già di diabete di tipo 2, una malattia che fino a
qualche anno fa preoccupava solo gli adulti. La
lotta ai chili di troppo diventa quindi una necessità anche in giovane età:
l’obesità, infatti, è il principale fattore di rischio per il diabete, tanto
che nel 50% dei casi, dopo 25 anni, porta inevitabilmente alla malattia. La
possibilità di prevenire tutto questo esiste ed è da sempre in mano ai
genitori: basta educare i propri figli ad uno stile di vita migliore, più sano
e insegnare loro che il gioco fa rima con movimento, e non solo con console.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Bimbi obesi: diabete in agguato