Blekko: il motore di ricerca in stile Wikipedia

Dietro al progetto Blekko ci sono oltre tre anni di lavoro e circa 25 milioni di dollari di investimento da parte del fondatore Rich Skrenta (Newhoo – Open Directory Project) e del suo team. Per quanto riguarda il cuore delle ricerche, molti dei risultati provengono direttamente da Google, affinati attraverso il contributo di utenti che hanno recensito i link.

In molti, compreso il New York Times, hanno già parlato di un motore di ricerca in stile Wikipedia. Obiettivi di Blekko.com sono dunque l’affidabilità e la precisione, sempre più minacciati da spam e contenuti fasulli che circolano in Rete.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Blekko: il motore di ricerca in stile Wikipedia