Blender: Sting peggior paroliere di sempre

Il leader dei Police paga, sempre secondo la rivista, pomposità, spiritualità melensa e l’ampio uso metafore nei suoi testi.C’è però da dire che Sting è in ottima compagnia, dato che nella top ten di Blender compaiono, nell’ordine, artisti del calibro di: Neil Peart, Scott Stapp, Noel Gallagher, Dan Fogelberg, Tom Marshall, Paul Stanley, Diane Warren, Donovan e… Jim Morrison!

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Blender: Sting peggior paroliere di sempre