Blue Brain: nel 2019 il primo cervello simulato

L’annuncio Markram è di quelli che ci proiettano ai confini tra realtà e fantascienza, ma dalle prospettive importanti e pressoché infinite. La realizzazione di un "cervello macchina" potrebbe, ad esempio, aiutare i medici ad intervenire su pazienti con malattie neurologiche e non solo, simulando ogni singolo caso e fornendo cure personalizzate.Per gli scienziati al lavoro sul progetto Blue Brain c’è ancora un lungo e difficile lavoro, ma l’obiettivo dichiarato del 2019 lascia intendere che si è intrapresa la strada giusta.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Blue Brain: nel 2019 il primo cervello simulato