Blue Brain Project studia i segreti del cervello

In futuro, inoltre, il progetto prevede di modellare altre aree cerebrali,
cercando di costruire un modello informatico preciso dell’intero cervello. Il
funzionamento del cervello è ancora lontano dall’essere spiegato dalla scienza.
Utilizzando il modello digitale, sarà però possibile effettuare simulazioni
del cervello a livello molecolare, gettando luce sui processi interni come il
pensiero, la percezione e la memoria. I ricercatori IBM
utilizzeranno la loro esperienza nella simulazione di sistemi biologici
complessi per aiutare a trasformare i dati in un modello tridimensionale
funzionante, che ricrei le interazioni elettrochimiche ad alta velocità che
avvengono all’interno del cervello. Sul supercomputer Blue
Gene il modello sarà in grado di simulare i processi cerebrali in tre
dimensioni con una precisione mai raggiunta prima. Il sistema che sarà
installato presso l’EPFL
occuperà lo spazio equivalente a quello di circa quattro frigoriferi con una
velocità di calcolo di picco di almeno 22,8 trilioni di operazioni in virgola
mobile al secondo (22,8 teraflops), imponendosi come uno dei più potenti
supercomputer del mondo.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Blue Brain Project studia i segreti del cervello