BMW Hydrogen 7: in prova l’auto a idrogeno

La BMW Hydrogen 7 con motore a idrogeno è frutto di una strategia di costante sviluppo che mira a portare il concetto di mobilità sostenibile nella quotidianità. Questo primo passo di BMW non deve comunque essere interpretato come un’imminente rivoluzione nel mondo dei motori, ma come un passo deciso verso un futuro meno lontano. Per entrare da protagonista nel mondo dell’idrogeno, BMW ha optato una berlina, la BMW Serie 7, dotata di un motore 12 cilindri a 191 kW / 260 CV, con un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 9,5 secondi. La velocità massima è limitata elettronicamente a 230 km/h.

Per ovviare ai problemi di rifornimento d’idrogeno, almeno per quel che riguarda il presente, BMW ha scelto una doppia alimentazione che consente di passare rapidamente e comodamente alla tradizionale benzina, per un’autonomia totale di oltre 700 chilometri. Secondo la stessa BMW, la Serie 7 costituisce una chiara dimostrazione che l’idrogeno liquido può essere senza dubbio impiegato come fonte energetica per le automobili di serie, preparando il terreno per lo sviluppo, già in atto, di un’infrastruttura di distribuzione destinata a servire soprattutto altri rifornitori di idrogeno. Virtualmente senza emissioni nocive e di CO2, le vetture ad idrogeno rappresentano la chiave di volta per una mobilità sostenibile e diffusa.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > BMW Hydrogen 7: in prova l’auto a idrogeno