Britney: mi mancavano i miei genitori

Discusso ed improvviso, quel matrimonio fu solo “una burla”. L’unione con Jason Alexander, nozze svoltesi in tutta fretta nel 2004 a Las Vegas, erano infatti solo un modo per attirare l’attenzione dei genitori della cantante. A confessarlo è proprio Britney, che ha poi spiegato: “La mia famiglia aveva bisogno di qualcosa che la costringesse a riunirsi. Mi sentivo persa da molto tempo. Volevo mamma e papà”. Uno scherzetto a fin di bene quindi, dove Jason, grande amico di Britney, aveva il semplice ruolo di comparsa. Così si spiegherebbe anche la velocità con la quale i due hanno poi richiesto l’annullamento delle nozze. Era infatti un periodo molto difficile, come rivela Britney: “Era da tempo che mi sentivo sperduta. Mia mamma si preoccupava di mia sorella, pronta al debutto nel mondo dello spettacolo, e io me ne andavo in tournée per la Germania chiedendomi che cosa stessi mai facendo… Non avevo bisogno di un consigliere. Volevo solo mamma, volevo papà”. Un giudice molto attento si accorse ben presto che c’era qualcosa di strano in quell’unione, tanto da annullare il matrimonio con Jason, con la motivazione che i due sposini “ignoravano i reciproci gusti” e che non erano consapevoli dei futuri obblighi coniugali. Sempre nel 2004 (il 18 settembre), a poca distanza da quell’evento, Britney Spears decise poi di sposare il ballerino Kevin Federline… salvo poi accorgersi di non aver ancora avuto la licenza matrimoniale. Difficile annoiarsi con le “fantastiche avventure” della reginetta Britney…

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Britney: mi mancavano i miei genitori