Cacao, dolce cura per la tosse

Gli effetti della “teobromina” si sono infatti dimostrati più efficaci dei farmaci ora in commercio e addirittura migliori di quelli della nota “codeina”, un medicinale derivato dall’oppio. A scoprire le facoltà curative del cacao sono stati i ricercatori
dell’Imperial College London
(ICL), con uno studio pubblicato sul giornale telematico FASEB Journal e diretto dal professor Peter Barnes. L’esperimento condotto dal dottor Barnes e dalla sua equipe ha coinvolto 10 volontari sani, ai quali sono state somministrate delle compresse contenenti “teobromina”, “codeina” o un placebo (del tutto inefficace). Ai 10 volontari è stato poi fatto inalare un gas a base di “capsaicina”, ricavata dal peperoncino rosso e capace di indurre la tosse, in modo tale da testare l’efficacia dei sedativi. I risultati dell’esperimento hanno così evidenziato che, con una quantità di “tebromina” corrispondente a quella contenuta in due tazze di cioccolata, i volontari hanno dovuto inalare un terzo in più di gas a base di “capsaicina”, rispetto a coloro che erano stati trattati con precedentemente con la “codeina”.
A stupire i ricercatori, oltre all’effetto benefico della “tebromina”, è stato anche il risultato della “codeina”, dimostratasi poco più efficace del placebo, ma con effetti collaterali (se usata in dosi consistenti) non presenti invece per la “tebromina”. Dopo aver dimostrato i benefici effetti della sostanza ricavata dal cacao, anche in studi condotti su animali e su sezioni di tessuto umano, l’equipe del professor Peter Barnes ha poi illustrato i processi legati all’azione della sostanza. Dalla ricerca emerge infatti che la “teobromina” effettua un’azione inibitoria sulle terminazioni del nervo vago che, se sollecitato, è responsabile della tosse. Per lo studio condotto dai ricercatori dell’Imperial College di Londra e degli ospedali St. Bartolomew e Royal Brompton, si aprono ora nuove frontiere. Il sedativo a base di “cioccolato” infatti, oltre ad avere una buona efficacia, non ha conseguenze negative sul sistema cardiovascolare e sul sistema nervoso centrale, presenti invece nei farmaci in commercio. Per la “tebromina” si prospetta un futuro da protagonista, anche se i ricercatori raccomandano di consultare il proprio medico prima di abbandonare le terapie tradizionali. Si tratta comunque di una promozione per il cioccolato, da “peccato di gola” a “toccasana per la gola”.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Cacao, dolce cura per la tosse