Caffè e diabete: 4 tazzine impennano glicemia

Secondo lo studio condotto dagli scienziati della Duke University Medical School (Durham, Usa), pubblicato su "Diabetes Care", bere quattro tazze di caffè al giorno potrebbe infatti portare ad un aumento di fino all’8% della glicemia. E non è tutto, in quanto l’assunzione della bevanda contenente caffeina si rivelerebbe particolarmente pericolosa per i livelli di glicemia, soprattutto dopo i pasti.Dall’analisi dei 10 pazienti diabetici che hanno preso parte allo studio è così emerso che l’assunzione di caffè dopo i pasti porta ad aumenti della glicemia pari al 9% dopo la colazione, al 15% dopo il pranzo e di ben il 26% dopo la cena. Sempre gli studiosi hanno però tenuto a sottolineare che occorreranno ulteriori e più approfonditi studi in materia prima di giungere a vere e proprie conclusioni e che tali incrementi della glicemia sono riscontrabili solo nei pazienti affetti da diabete.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Caffè e diabete: 4 tazzine impennano glicemia