Calendario Pirelli 2006: torna il mito

Sei modelle libere di spogliarsi e apparire sensuali e intriganti, con il corpo ritratto come libero strumento di potenza. Davanti agli obiettivi di Mert Alas e Marcus Piggot sono finite alcune delle maggiori icone della contemporaneità: Jennifer Lopez, al debutto nel Calendario Pirelli, Giselle Bundchen (già scelta nel Calendario del 2001 di Mario Testino), Guinevere Van Seenus, Kate Moss (che esordì nel 1994 con la celebre edizione firmata da Herb Ritts), Karen Elson (presente giovanissima nel Calendario 1999 di Herb Ritts e nel 2001 di Mario Testino) e Natalia Vodianova (che debuttò nel 2003 con Bruce Weber e continuò nel 2004 con il Calendario di Knick Knight).

Nude, sexy e bellissime, le sensuali protagoniste sono le artefici di quella che è già stata definita come la più trasgressiva delle edizioni di “The Cal”. Gli scatti, principalmente in bianco e nero tranne che per dei tenui sprazzi di colore nella cover e nei mesi di marzo e novembre, evocano atmosfere newtoniane e rappresentano una donna inebriante e peccaminosa.

Mert Alas ha affermato: “Tutto gravita intorno alle modelle e c’è una grande libertà, creiamo immagini che non hanno regole attorno a sé”. Marcus Piggot ha invece sottolineato come la lavorazione degli scatti sia stata un’esperienza in cui tutto è apparso molto naturale e fluido. L’eleganza straordinaria degli scenari offerti da Cap d’Antibes e dalla Costa Azzurra sono gli elementi chiave per l’edizione 2006 del Calendario Pirelli, dove mare, scogli a strapiombo sull’acqua, lussuose imbarcazioni ed eleganti ville con sontuosi giardini fanno da sfondo alle fantastiche rappresentanti della bellezza mondiale.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Calendario Pirelli 2006: torna il mito