Capelli: per lei un trattamento anti caduta

I risultati dello studio, pubblicato sul numero di marzo degli Archives of Dermatology, indicano che, a distanza di 12 mesi, ben 23 delle 37 pazienti trattate hanno riportato un miglioramento della propria condizione. La densità dei capelli è infatti aumentata in modo "leggero" in tre casi, per otto il miglioramento si è invece dimostrato "moderato", mentre per le restanti 12 è stato addirittura "netto". Solo in un caso si sono notati dei peggioramenti, mentre nessuna delle pazienti ha riportato effetti collaterali degni di nota al trattamento. Se il finasteride è già noto per la sua efficacia nella lotta alla calvizie, sia a scopo curativo che preventivo, la novità di questo studio consiste nell’aver abbinato il farmaco ad un contraccettivo. Antonella Tosti ed i suoi colleghi hanno così potuto osservare miglioramenti in ben il 62% delle pazienti trattate, anche se rimangono tutt’ora da chiarire i meccanismi di quest’azione positiva sulla perdita dei capelli. Se da una parte potrebbe aver influito l’alto dosaggio di finasteride (2.5 mg invece di 1 mg), dall’altra, la combinazione tra finasteride e ed il contraccettivo a base drospirenone (con azione anti androgenica) potrebbe aver avuto un ruolo importante. Ulteriori studi potranno chiarire i meccanismi coinvolti ed indicare ai ricercatori la strada per combattere la perdita dei capelli.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Capelli: per lei un trattamento anti caduta