Carlo e Camilla: in dubbio validità delle nozze

Secondo quanto riportato dal Times, l’allora primo ministro conservatore ed il suo governo, sancirono che la famiglia reale non avrebbe potuto sposarsi con rito civile. Se confermata, la notizia potrebbe ora suscitare l’ennesimo vespaio di polemiche intorno ad una delle coppie più importanti e discusse della storia recente. Oltretutto, la soluzione al "caso Major" non sarebbe poi così facile. Il documento redatto dal governo Major sarebbe infatti in netta contraddizione con la sentenza emessa da Lord Falconer di Thorton, il Lord Cancelliere che aprì le porte all’unione tra Carlo e Camilla.La questione si sposterà ora sul tavolo di avvocati e giudici, che dovranno stabilire se l’omissione della "norma Major" da parte di Falconer, amico di Carlo sin dai tempi del Fettes College di Edimburgo e da lui stesso nominato Lord Cancelliere, sia stata volontaria o meno, e come la precedente disposizione possa non influire sulla legalità delle nozze celebrate il 9 aprile del 2005.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Carlo e Camilla: in dubbio validità delle nozze