Carne rossa: dagli USA un nuovo attacco

Esaminando un campione di circa mezzo milione di soggetti, i ricercatori hanno scoperto che un consumo giornaliero di 160 grammi di carne rossa accresce il rischio di malattie e morte (11% tra gli uomini e 16% tra le donne) rispetto a coloro che invece ne ingeriscono circa 25 grammi al giorno. Ciò non si verifica con coloro che mangiano carne bianca, dove le percentuali sono paragonabili quelle di chi assume minime o nulle quantità di carne rossa.Per quanto riguarda le cause, gli scienziati tendono ad "incolpare" la tipologia di cottura (su tutte il barbecue) e il contenuto di grassi saturi.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Carne rossa: dagli USA un nuovo attacco